Roma, incendi a Monte Mario: presi 2 piromani mentre appicavano un altro rogo

Pubblicato il 11 agosto 2012 11:30 | Ultimo aggiornamento: 11 agosto 2012 11:40

incendioROMA – Stavano buttando un altro lenzuolo infuocato per distruggere del tutto la riserva naturale di Monte Mario: sono stati arrestati, in flagranza di reato, i due piromani che hanno disseminato il panico a Roma nord. Sono due romeni di 31 e 28 anni che sono stati beccati dai carabinieri mentre appiccavano il fuoco a un lenzuolo e lo gettavano nella riserva naturale di Monte Mario. In queste ore si sta svolgendo il processo per direttissima.

Nel parco di Monte Mario sono avvenuti tre roghi in dieci giorni: 280 ettari di lecci, pini, sugheri, è il luogo dove i romani fino agli anni Venti venivano a fare le scampagnate fuori porta. Le fiamme hanno minacciato la Madonnina di Monte Mario, ovvero la statua sovrastante lo Stadio Olimpico, e lambito la zona di Villa Madama e della comunità Don Orione, dove sorge la statua della Madonnina. I vigili del fuoco hanno domato il rogo con elicotteri.

Intanto Roma e provincia bruciano anche oggi. I vigili del fuoco sono impegnati a spegnere incendi di sterpaglie in via Nomentana, a ridosso del Gra, in via Spizzichino sulla Cassia. Fiamme anche a Cerveteri, Nettuno, Formello, Trevignano.