Roma, Sirio Sugamele trovato impiccato in un palazzo dopo un incendio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 settembre 2014 15:34 | Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2014 18:05
Roma, incendio in un palazzo. Arrivano i pompieri e trovano un uomo impiccato

Vigili del fuoco (foto di repertorio)

ROMA – Roma: i vigili del fuoco accorrono in un palazzo dove c’era un incendio e trovano un uomo impiccato: giallo nel quartiere Prenestino. L’uomo morto è Sirio Sugamele.

Il cadavere di un uomo, impiccato e carbonizzato, è stato trovato nell’ intercapedine del palazzo dove poche ore prima si era sviluppato un incendio che ha costretto i vigili del fuoco ad evacuare l’edificio. L’incendio si sarebbe sviluppato in un seminterrato dove erano conservate vernici infiammabili.

A dare l’allarme alcuni condomini che hanno sentito delle esplosioni e hanno visto uscire fumo nero dai garage sotterranei. Il cadavere dell’uomo è stato trovato in una intercapedine dai vigili del fuoco durante una ricognizione nel palazzo alla periferia della capitale. Indagini sono in corso per capire se i due episodi, ovvero l’incendio e la morte dell’uomo, sono collegati.

L’ipotesi è che Sugamele si sia suicidato. Il giovane, che lavorava nel cinema, potrebbe essersi tolto la vita per il rimorso di aver provocato le fiamme. A quanto ricostruito finora dalla polizia, si trovava nel box interrato e stava lavorando con un frullino quando, forse a causa di una scintilla, le vernici hanno preso fuoco.

Il giovane è stato anche visto da alcuni condomini uscire dal box con i pantaloni avvolti dalle fiamme e qualcuno gli avrebbe gettato alcune secchiate d’acqua addosso, prima di perderlo di vista. Qualche ora più tardi i pompieri durante una ricognizione hanno scoperto il corpo con un cavo elettrico attorno al collo e numerose ustioni.