Roma, paziente dello Spallanzani si addormenta con la sigaretta accesa: morto nell’incendio

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 dicembre 2018 18:41 | Ultimo aggiornamento: 18 dicembre 2018 18:41
Roma, paziente dello Spallanzani si addormenta con la sigaretta accesa: morto nell'incendio

Roma, paziente dello Spallanzani si addormenta con la sigaretta accesa: morto nell’incendio

ROMA –  Tragedia martedì pomeriggio, 18 dicembre, all’ospedale Spallanzani di Roma. Un paziente di 54 anni è morto tra le fiamme di un incendio divampato sembra per un mozzicone di sigaretta acceso, con cui l’uomo si sarebbe addormentato.

L’incidente è avvenuto nel reparto Terza Divisione dell’ospedale romano pochi minuti prima delle 17. Quando altri pazienti e infermieri hanno segnalato quello che stava accadendo al secondo piano dell’ospedale, l’uomo era mai  ridotto a una torcia umana, scrive Marco De Risi sul Messaggero.

Sul posto son intervenuti i vigili del fuoco e la polizia. Ma i soccorritori non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo. 

Tra le ipotesi che l’uomo possa essersi addormentato con una sigaretta accesa, scrive il Corriere della Sera. Il reparto è stato evacuato ed è momentaneamente inagibile.