Truffa all’Inps: pensioni fantasma intascate da avvocati, un giro da milioni di euro

Pubblicato il 6 agosto 2010 15:31 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2010 15:31

Un giro di pensioni fantasma che centinaia di persone incassavano da emigrati in Argentina. Una truffa ai danni dell’Inps, un giro da milioni di euro che coinvolge decine di avvocati romani. Iniziato con la scoperta di una firma falsa e poi arrivato a centinaia di pratiche contraffatte.

Gli indagati, oltre 300, sono accusati di truffa, falso e sostituzione di persona. Tutto è iniziato due anni fa, quando agli inquirenti erano arrivati due procedimenti presentati da due diversi studi legali per conto della stessa persona: un italiano emigrato e residente a Buenos Aires. Ma qualcosa non tornava: la firma in calce ai diversi documenti  non era la stessa e una perizia calligrafica ha fatto scoprire l’inganno.  Inoltre l´italiano emigrato in Argentina non sapeva nulla del procedimento avviato al tribunale di Roma.

Non un caso, ma decine: una miniera d’oro per diversi studi legali romani: e ora l’indagine si sposterà anche su altre comunità di italiani emigrati all’estero.