Roma: investe bimbo e fugge, arrestata era positiva all’alcol test

Pubblicato il 9 Novembre 2010 23:05 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2010 23:06

Ha investito un bimbo di sei anni ed è fuggita ma la polizia municipale l’ha rintracciata e arrestata. E’ successo martedì nella zona di via di Boccea, a Roma. Un vigile urbano del XVIII Gruppo fuori servizio ha notato l’auto e l’ha inseguita, riuscendo a fermarla.

La conducente della vettura, una cittadina romena di 45 anni, ha prima negato di essere coinvolta, poi ha confessato e infine è fuggita di nuovo. Grazie anche all’aiuto di una pattuglia della Polizia Municipale è stata arrestata. E’ risultata positiva all’alcol test. Il bambino investito è stato portato all’ospedale Gemelli dove gli sono stati diagnosticati traumi cranico e toracico.

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco, Gianni Alemanno, sottolineando che ”non ci sono scusanti per chi sotto l’effetto di alcol o droghe si mette alla guida e causa incidenti spesso mortali”. Fuggire, però, senza prestare soccorso alle vittime, è per Alemanno ”veramente una cosa abietta”. Ed ha lanciato un appello: ”Non scappate dopo un incidente di cui siete responsabili, ne va della vita di altri esseri umani oltre che della propria dignità di uomini”.

Il sindaco e il comandante della Polizia Municipale, Angelo Giuliani, hanno rimarcato l’azione dell’agente Luciano Vitiello, grazie al quale è stato possibile bloccare la donna investitrice.