Roma, muore investito da bus a Piazza Venezia: aveva litigato con autista

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Febbraio 2015 10:24 | Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio 2015 15:55
Roma, investito e ucciso da bus che prosegue corsa

Roma una fermata degli autobus

ROMA – Un ragazzo di 20 anni, Alessandro Di Santo, è morto dopo essere stato investito da un bus nella notte a piazza Venezia, al centro di Roma. A quanto si è appreso, l’autista avrebbe continuato la corsa ed è stato raggiunto dalla polizia in via Nomentana. Avrebbe detto di non essersi accorto di aver travolto il ragazzo. Il giovane è morto in ospedale. L’autista denunciato.

Secondo quanto si è appreso da fonti investigative, il 30enne autista dell’autobus di Atac, l’azienda di trasporto capitolina, avrebbe raccontato che mentre era fermo in piazza Venezia si sarebbero avvicinati al finestrino sinistro alcuni ragazzi, apparentemente ubriachi, e che uno di loro voleva entrare sul mezzo da quel lato.

L’autista della linea N4, gestita dalla società Roma Tpl, avrebbe ripreso la corsa senza accorgersi di aver investito il giovane. E’ accaduto poco dopo le 03:00. Il ventenne è stato soccorso ed è deceduto all’ospedale San Giovanni. I vigili del VII Gruppo Appio stanno acquisendo le immagini delle telecamere per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. L’autista sarebbe risultato negativo ai test sull’assunzione di alcol e droga. A quanto riferito, i passeggeri del bus, circa 60, avrebbero detto di non essersi accorti di nulla.