Roma. Liceo Keplero, tre distributori di condom nei bagni dei ragazzi

di Lorenzo d'Albergo*
Pubblicato il 10 Marzo 2010 16:20 | Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2010 16:20

Gli studenti del liceo scientifico Keplero non saranno più costretti a comprarli in farmacia o al supermercato. L’istituto romano sarà infatti il primo in Italia ad ospitare distributori automatici di profilattici. I condom potranno essere acquistati a prezzi di produzione: due euro per tre pezzi. Gli studenti di via Silvestro Gherardi li troveranno nei bagni dei maschi, mentre in quelli delle ragazze saranno installati distributori di assorbenti.

La campagna “Se vuoi amare fallo con la testa” porta la firma di Scuolazoo, il sito che mostra i lati nascosti della scuola (compresi quelli sexy), in collaborazione con la Lila, la lega italiana per la lotta all’Aids. Obiettivo informare e sensibilizzare la popolazione studentesca sulla prevenzione e la lotta alle malattie sessualmente trasmettibili. Fortemente preoccupato dall’iniziativa è il cardinale Agostino Vallini, che si è detto in pensiero per una campagna che “non può trovare consenso nella comunità ecclesiale di Roma e nelle famiglie cristiane seriamente preoccupate dell’educazione dei loro figli”, ormai abituati alla “banalizzazione della sessualità”. Nonostante il parere negativo del Vaticano, nei prossimi giorni seminari sulla prevenzione e l’installazione di distributori automatici saranno proposti anche ai presidi di altri istituti.

Giampiero De Angeli, promotore dell’iniziativa, si è detto soddisfatto del passo appena compiuto, “perché la scuola deve diventare fonte di tutela degli studenti a 360 gradi e aiutare a combattere la vergogna che spesso non permette ai giovanissimi di recarsi in farmacia per acquistare i contraccettivi”. “E’ un passo avanti importante che la nostra scuola fa per prima – ha detto Alberto Belloni, rappresentante degli studenti – un modo per affrontare realmente i problemi dei giovani”.

La Provincia ha tenuto a precisare che si tratta di “un’iniziativa autonoma sostenuta da un’associazione di studenti e votata dal consiglio d’istituto della scuola all’unanimità. Non si tratta quindi di una proposta della Provincia di Roma”. In una nota ha poi ricordato che la giunta Zingaretti aveva già promosso nelle scuole una campagna di sensibilizzazione sulle malattie veneree in occasione della giornata mondiale Aids. Ma proprio da un consigliere provinciale di Sinistra, Ecologia e Libertà, Gianluca Peciola, arriva l’appoggio per l’iniziativa. Lo scorso giugno era stato primo firmatario di una mozione sull’educazione sessuale nelle scuole, che prevedeva anche l’installazione di distributori di condom. “Il liceo Keplero, il suo preside e il suo consiglio scolastico – ha affermato Peciola – stanno dando grande prova di coraggio. Un esempio da proporre agli altri istituti superiori di Roma e Provincia”.

*Scuola di Giornalismo Luiss