Roma, donna si lancia nel fiume Tevere: carabiniere in canoa e fuori servizio la salva

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Settembre 2019 12:13 | Ultimo aggiornamento: 25 Settembre 2019 12:13
Roma donna Tevere salvata carabiniere

Foto archivio ANSA

ROMA – Una donna si è lanciata nel fiume Tevere a Roma la sera del 24 settembre, ma la prontezza di riflessi di un carabiniere fuori servizio l’ha salvata. Il militare si stava allenando in canoa sul fiume e quando all’altezza del ponte Nenni, in zona Prati, ha visto la donna cadere si è tuffato e l’ha riportata a riva.

Secondo una prima ricostruzione, la donna di 52 anni e originaria di Roma era arrivata sul ponte e prima di lanciarsi ha lasciato una lettera in cui annunciava l’intenzione di porre fine alla sua vita.

La donna si è così gettata, ma non immaginava di trovare davanti a sé un carabiniere in canoa e libero dal servizio. L’uomo l’ha prontamente soccorsa e ha dato l’allarme. La signora è stata così portata in ospedale dai sanitari del 118 e le sue condizioni sono buone. (Fonte ANSA)