Cronaca Italia

Roma, legata a un albero e violentata. “Mi ha afferrata per i capelli e picchiata. Poi…”

Roma, legata a un albero e violentata. "Mi ha afferrata per i capelli e picchiata. Poi..."

Roma, legata a un albero e violentata. “Mi ha afferrata per i capelli e picchiata. Poi…”

ROMA – “Mi ha afferrata per i capelli, picchiato e violentato. A un certo punto sono riuscita a scappare, ma lui mi ha raggiunto, mi ha legato i polsi per non farmi muovere e sono continuati gli abusi”: è iniziata così la notte terribile di una donna tedesca di 57 anni violentata la notte tra domenica e lunedì a Villa Borghese, parco nel cuore di Roma.

La vittima ha raccontato che l’aggressore aveva tra i 20 e i 25 anni, di carnagione chiara, forse dell’Est Europa. “Ero spaventata, gli ho detto di andar via ma lui si è seduto vicino a me. Poi mi ha picchiata e violentata”, ha spiegato.La violenza è avvenuto tra mezzanotte e l’una in un punto di Villa Borghese in cui la donna, senza fissa dimora nella Capitale, dorme abitualmente.

La vittima ha raccontato di essere a Roma da circa sei mesi: di giorno chiede l’elemosina per le strade del centro storico mentre la notte dorme a Villa Borghese. A trovarla è stato un giovane tassista che transitava in quel momento su viale Washington. In bocca la donna aveva ancora il fazzoletto che il suo aguzzino aveva usato per soffocarle le grida. Ai piedi dell’albero c’erano i suoi vestiti, laceri, strappati di dosso mentre tentava di scappare.

Quello avvenuto a Villa Borghese è il terzo caso di violenza sessuale nei confronti di una donna in poco più di sette giorni. La notte tra l’8 e il 9 settembre una ventenne finlandese è stata abusata da un coetaneo bengalese a due passi dalla stazione Termini, mentre quella tra martedì e mercoledì scorso una belga ha denunciato una tentata violenza da parte di un ragazzo israeliano sulla scalinata dell’Ara Pacis, a pochi metri dal Campidoglio.

Un’escalation di violenza che sarà al centro del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato in Prefettura nei prossimi giorni. Al vaglio ci saranno, tra le altre cose, anche l’installazione di nuove telecamere nel centro storico e il potenziamento dell’illuminazione in alcune zone della Capitale.

Nel frattempo prosegue serrata la caccia all’uomo da parte della polizia che sta indagando sul caso della donna tedesca. Gli agenti hanno passato la notte nel parco di Villa Borghese in cerca di prove o particolari che possano ricondurre all’aggressore che le avrebbe anche sottratto 40 euro. Al vaglio anche le telecamere presenti nel parco, che potrebbero aver immortalato anche il violentatore.

To Top