Roma, Magliana, violenza continua: lite per due cani, pugile in carcere per tentato omicidio

Pubblicato il 28 Giugno 2015 11:34 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2015 11:34
Roma, Magliana, violenza per un cane: tentato omicidio, pugile arrestato

Via della Magliana, a Roma: ancora violenza

ROMA – Il quartiere della Magliana, a Roma, è stato ancora teatro di violenza: per un cane due amici hanno litigato per un cane e uno dei due, un pugile, ha colpito l’altro, che ora è grave all’ospedale.

Grazie anche ad alcune testimonianze, la polizia ha arrestato l’aggressore, B.C., 22enne romano, con l’accusa di tentato omicidio.

La notizia è stata diffusa dall’agenzia di stampa Agi. Siamo ben lontani dal clima di terrore instaurato dalla banda della Magliana di cui si sono occupati libri e film ma l’episodio è rivelatore del clima di prepotenza e sopraffazione che ristagna un po’ in tutta Roma.
All’ospedale, ricoverato con riserva di prognosi, I fatti, secondo la ricostruzione degli agenti del Commissariato San Paolo, risalgono a martedì sera quando il cane del 30enne, un pitt-bull, ha abbaiato contro il cane dell’amico pugile di 22 anni, scatenandone la reazione.

I due amici sono venuti alle mani in piazza De André, alla Magliana. Durante la colluttazione, il pugile ha colpito più volte l’amico, che si è accasciato al suolo privo di conoscenza. Soccorso da un’ambulanza, il 30enne è stato portato in ospedale, dove è stato operato d’urgenza. Le sue condizioni sono gravi e la prognosi è riservata.