Roma, Alemanno assume ex della Banda della Magliana come consulente in Comune

Pubblicato il 29 luglio 2012 14:15 | Ultimo aggiornamento: 29 luglio 2012 16:09

ROMA – E’ polemica a Roma per un contratto di consulenza – di cui riferisce il quotidiano La Repubblica – stipulato dal Campidoglio con l’ex componente della Banda della Magliana e dei Nuclei armati rivoluzionari (Nar) Maurizio Lattarulo. Secondo il quotidiano, Lattarulo, in passato braccio destro del boss Enrico ‘Renatino’ De Pedis, sarebbe stato ‘assunto’ nel luglio 2008 dall’amministrazione del sindaco Gianni Alemanno come consulente per le politiche sociali. Attualmente sarebbe segretario particolare del presidente della Commissione Politiche sociali Giordano Tredicine (Pdl), il quale smentisce quest’ultima circostanza, ma menziona il rapporto di consulenza con il Campidoglio .

”Non c’è mai stato nessun rapporto di lavoro tra il sottoscritto e il Signor Lattarulo – afferma in un comunicato Tredicine -. Il rapporto di consulenza esterna del Signor Lattarulo con l’Amministrazione Capitolina è intercorso presso l’Assessorato alle Politiche Sociali e non con la Commissione da me presieduta”. Il Pd di Roma attacca sulla vicenda. ”Ormai il Campidoglio di Alemanno e’ diventato una succursale lavorativa per ex terroristi di destra, fascisti e boss della malavita”, dice il segretario Marco Miccoli.