Roma, medico arrestato. Accusa: In visite palpava ragazzine

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Novembre 2015 18:41 | Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2015 19:11
Roma, medico arrestato: palpava ragazzine con scusa visite

Roma, medico arrestato: palpava ragazzine con scusa visite

ROMA –Abusava di ragazzine sue pazienti con la scusa delle manipolazioni a fini terapeutici.  Per questo un medico, un posturologo di 64 anni, è stato arrestato a Roma dagli agenti della Squadra Mobile della Questura con l’accusa di violenza sessuale aggravata e continuata su minorenni.

Al momento le vittime accertate dai poliziotti sono due quindicenni e una tredicenne. Tutto è partito da una segnalazione giunta al Servizio Emergenza Infanzia 114, il servizio gratuito promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità e gestito da Telefono Azzurro, attraverso il quale qualcuno, presumibilmente uno dei genitori delle vittime, lamentava il comportamento di un medico che aveva ripetutamente toccato le parti intime di una minorenne, fornendo nome e cognome dello specialista e l’ubicazione dello studio.

Le indagini hanno appurato che effettivamente, durante delle sedute di manipolazione osteopatica, dopo aver fatto spogliare le ragazzine per fini non attinenti all’attività terapeutica, le costringeva a subire dei veri e propri atti sessuali. Le giovanissime pazienti subivano la subdola condotta del medico che le rassicurava, con il suo forbito eloquio, sostenendo di dover necessariamente effettuare delle manipolazioni molto invasive solo per ragioni terapeutiche, approfittando della loro minore età e abusando della propria qualifica di medico posturologo.

Il gip del Tribunale di Roma ha accolto la richiesta della Procura della Repubblica, che ha coordinato le indagini, condividendo l’orientamento degli inquirenti secondo i quali lo specialista adottava diversi stili terapeutici a seconda dell’età, del sesso e dell’avvenenza delle pazienti, costringendo con astuzia e inganno le giovani di sesso femminile a subire massaggi sessualmente connotati.