Roma, il mercatino (abusivo) dei rom: “Farmaci e scarpe presi dai cassonetti”

Pubblicato il 15 novembre 2012 13:43 | Ultimo aggiornamento: 15 novembre 2012 13:44

ROMA – Sul lenzuolo steso sul marciapiede vendono scarpe, abiti, trucchi, pentole, persino farmaci. Tutto preso scovando nei cassonetti. Sono i mercatini ambulanti (e illegali) dei rom. Secondo una denuncia degli abitanti raccolta dal Messaggero questi mercatini stanno spuntando come funghi soprattutto a piazzale degli Eroi, vicino all’ospedale Oftalmico.

Vendono di tutto, incuranti di multe e divieti. Ma con un enorme problema, segnalano abitanti e vigili: le norme igieniche assolutamente non rispettate. I più attrezzati si piazzano con furgoncini o auto, incuranti delle multe notificate tramite consolato e puntualmente non pagate.

Fabrizio Santori, presidente della Commissione Sicurezza del XVII municipio spiega: “La situazione, malgrado i tanti interventi e blitz, è esplosiva. Sono sempre di più quartieri invasi dalla presenza di nomani che dopo aver rovistato nei cassonetti allestiscono dei veri e propri mercatini illegali vendendo anche cose di dubbia provenienza”.