Roma. Tubatura rotta, metro B allagata: tratto chiuso fino al 1 febbraio

Pubblicato il 31 Gennaio 2012 10:05 | Ultimo aggiornamento: 31 Gennaio 2012 10:05

ROMA – Un tratto della linea B della metropolitana di Roma è rimasto bloccato, nel pomeriggio del 30 gennaio, a causa della rottura di una grossa conduttura idrica nel sottosuolo della stazione di piazza Bologna. Il blocco interesserà fino a mercoledì 1 febbraio sei stazioni della metro tra le fermate Castro Pretorio e Monti Tiburtini. Lo rende noto l’Agenzia per la Mobilità di Roma.

L’acqua fuoriuscita ha danneggiato a sua volta una parte dell’apparato elettrico che fornisce energia alla stazione di piazza Bologna. Per questo si è ritenuto indispensabile chiudere al servizio la stazione e il relativo tratto interessato Castro Pretorio-Monti Tiburtini. Nonché anche un tratto più ampio tra la basilica san Paolo e Monti Tiburtini nel pomeriggio del 30 gennaio.

“Nonostante l’intervento dei tecnici dell’Acea – spiega l’Agenzia per la Mobilità di Roma – l’entità del guasto non consentirà tuttavia di riaprire la tratta Castro Pretorio-Monti Tiburtini almeno fino alla ripresa del servizio di mercoledì 1 febbraio (ore 5.30). Contemporaneamente al blocco, è stato attivato un servizio di bus navetta.

Per il senatore del Pd Roberto Di Giovan Paolo, dirigente del partito nella Capitale: ”La metro B è per l’ennesima volta chiusa per problemi tecnici. La linea A non di rado soffre di disservizi. E’ questa la Roma che Alemanno vuole candidare alle Olimpiadi?”.