Roma, morta Sophia Maria (non quella de Le Iene). Aspettava ok per metodo Stamina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Giugno 2013 18:06 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2013 18:08
Davide Vannoni

Davide Vannoni

ROMA – “Lo scorso 2 giugno è morta una bimba affetta da Atrofia Muscolare Spinale (Sma1) che lo scorso 8 aprile aveva vinto il ricorso per potersi sottoporre alle terapie con il metodo Stamina“. La bimba si chiamava Sophia Maria, ma non si tratta della piccola Sofia, la bambina vista tante volte nei servizi de Le Iene. 

A dare la notizia della morte lo stesso presidente di Stamina, Davide Vannoni, riferendo che la piccola era “quarta in lista di attesa” agli Spedali Civili di Brescia. Per Vannoni si tratta “del primo morto causato dalla legge” sulle staminali approvata dal Parlamento a fine maggio. “Con l’ok del giudice le famiglie hanno un diritto acquisito”.

Il padre della bambina conferma: “Prenderò provvedimenti contro l’ospedale e il ministero”. La piccola si chiamava Sophia Maria. Il papà, 43enne di Bracciano, l’ha vista morire il 2 giugno, ad appena sei mesi di vita. “Le cure compassionevoli, ci sono, vanno date a tutti. Un genitore, una persona, non può essere costretta a fare ricorso al giudice del lavoro, cosa c’entra? Ma ancora prima serve la prevenzione”.