Roma, è morto il bimbo colpito da un proiettile partito dalla pistola dal nonno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Agosto 2020 7:58 | Ultimo aggiornamento: 15 Agosto 2020 7:59
Roma, foto Ansa

Roma, è morto il bimbo colpito da un proiettile partito dalla pistola dal nonno (foto Ansa)

E’ morto il bimbo ferito accidentalmente alla testa da un colpo di pistola esploso dal nonno in un’abitazione a Roma.

Tutto era avvenuto in un appartamento in via Sillaro, a Roma dove il piccolo si era recato da Palombara Sabina assieme al padre per una visita al nonno 76enne.

In base a quanto ricostruito dai poliziotti, coordinati dalla Procura di Roma che ha avviato un procedimento per omicidio colposo, lo sparo sarebbe partito per errore dalla pistola, una calibro 9, che il nonno era forse intento a pulire.

Il proiettile si è andato a conficcare nella nuca del bambino.

Il padre del piccolo, che al momento dello sparo si trovava in una altra stanza, ha immediatamente chiamato il 118 ma le condizioni del bimbo sono apparse subito gravissime.

Il bimbo è stato sottoposto ad un intervento neurochirurgico e poi trasferito nel reparto di terapia intensiva del policlinico Umberto I.

Il nonno, secondo quanto raccontato a chi indaga, stava riponendo la pistola proprio per non farla prendere al nipotino, quando è partito il colpo. Al momento chi indaga esclude il gesto volontario e fa rientrare la vicenda in una tragica fatalità. Il procedimento in Procura sarà rubricato con il reato di omicidio colposo. (Fonte: Ansa).