Roma, un Natale di monnezza: rifiuti fuori dai cassonetti e incendi. Era prevedibile…

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 26 Dicembre 2018 18:02 | Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre 2018 18:02
Roma, un Natale fatto di monnezza: rifiuti fuori dai cassonetti e incendi. Era prevedibile...

Roma, un Natale di monnezza: rifiuti fuori dai cassonetti e incendi. Era prevedibile… (foto BlitzQuotidiano)

ROMA – Lo avevamo pensato tutti, e si sta avverando: Roma è ricoperta di monnezza nei giorni di Natale. I cassonetti sono stracolmi di rifiuti e in alcune zone della città i residenti si sono fatti “giustizia” da soli, dando fuoco ad alcuni cassonetti. Situazione ampiamente prevedibile, visto che solo poche settimane fa è andata a fuoco un’ampia fetta del Tmb Salario, uno dei centri di raccolta e stoccaggio più capienti della capitale.

L’Ama ha parlato di task force straordinaria impiegata in questi giorni, ma la situazione è sotto gli occhi di tutti: basta fare un giro per strada per notare cartoni su cartoni accatastati sui marciapiedi (se non direttamente sul manto stradale), specialmente nelle zone ad alta densità di negozi. Per non parlare di spazzatura indifferenziata e il cosiddetto “umido” (immaginate quanto si mangi e quanto si butti in termini di avanzi in questi giorni). E sui social le foto di una città sommersa dalla monnezza la fanno da padrona, almeno quanto gli auguri d’ordinanza tra abeti e Santa Claus su cartoncini virtuali.

Nel corso della giornata di Santo Stefano sono stati segnalati alcuni cassonetti andati a fuoco nel Municipio V e in via Tuscolana all’altezza di Cinecittà, zona non nuova a fenomeni di roghi dei bidoni della spazzatura. Nel tardo pomeriggio vigili del fuoco e carabinieri della stazione Prati sono intervenuti prima in via Ottaviano e poi in via Germanico per due secchioni in fiamme. Incendio di tre cassonetti anche in via Lungro in zona Capannelle dove è stata danneggiata dalle fiamme anche un’auto in sosta. Cassonetti a fuoco anche in via Bengasi e via del Grano, in zona Palmiro Togliatti.

L’Ama, la municipalizzata dei rifiuti di Roma, fa sapere di essere già intervenuta sia in centro sia in periferia per recuperare le situazioni di sovraccarico e che continuerà a farlo laddove emergono delle criticità. Per fronteggiare la situazione le officine sono aperte oggi h24 e l’impianto Tmb Rocca Cencia, che ha operato regolarmente senza interruzioni durante le festività, lavorerà anche stanotte. In giornata l’azienda riferisce di circa 2000 operatori sul campo. Nelle prossime 24-48 ore verrà rafforzata la pulizia delle postazioni che registrano una maggior presenza dei rifiuti e già da ora tecnici aziendali stanno monitorando la situazione