Roma, neonato che soffoca salvato dai militari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Dicembre 2018 9:22 | Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre 2018 9:22
roma neonato

Roma, neonato che soffoca salvato dai militari

ROMA – Un neonato che stava soffocando è stato salvato da due militari dell’esercito che lo hanno soccorso. Il piccolo è stato ricoverato al Policlinico Umberto I e non è in pericolo di vita.

Sono stati i genitori del bambino a voler avvisare i due militari per dire che il loro figlio si era salvato. “Quello che avete fatto è straordinario, non finiremo mai di ringraziarvi”, ha detto il papà alla pattuglia in servizio nella Capitale.

I fatti risalgono alla notte tra venerdì e sabato. È da poco passata la mezzanotte quando i militari, di pattuglia nell’operazione Strade sicure, vedono avvicinarsi una coppia con in braccio un bimbo.

Il neonato, molto probabilmente a causa di un rigurgito, non riusciva più a respirare e rischiava di soffocare. Subito i militari hanno iniziato le operazioni anti-soffocamento, grazie anche alla preparazione fornita dai corsi di primo soccorso a cui sono sottoposti i soldati di Strade sicure.

In pochi minuti è stata effettuata la manovra di disostruzione delle vie aree. Il piccolo è tornato così a respirare.

Prontamente c’è stata anche la segnalazione al 112 per far arrivare sul posto un’ambulanza. Il bambino è stato trasportato d’urgenza al policlinico Umberto I dove è stato sottoposto ad accertamenti.

I sanitari hanno comunicato ai genitori che il piccolo non è in pericolo di vita e che le manovre dei militari dell’esercito sono state “provvidenziali e determinanti” a scongiurare il peggio.