Roma. Donna morta, 8 feriti da auto con 3 rom che forza posto di blocco VIDEO, FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Maggio 2015 20:51 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2015 8:37

ROMA – C’è una donna filippina di 44 anni morta tra le persone investite alla fermata del bus la sera di mercoledì 27 maggio da un’auto in fuga a 180 chilometri orari su via Boccea, strada trafficatissima che si trova nella zona nord di Roma. Otto le persone investite, di cui alcuni gravi, investite alla fermata del bus su via di Torrevecchia. Altre due persone sono state raggiunte sempre dall’auto in fuga in via dei Monti di Primavalle, all’incrocio con via Battistini.

La donna è morta dopo essere stata trascinata per svariati metri. Si è aggrappata con tutte le sue forze al parabrezza della macchina e ha mollato la presa solo quando non ce la faceva più, morendo sul colpo. Otto altre persone sono rimaste ferite in strada, in mezzo alle urla dei passanti.

L’auto, una Lancia Lybra, non si era fermata ad un posto di blocco della polizia. A bordo tre persone di origine rom provenienti probabilmente dal campo nomadi di via Cesare Lombroso che si trova non molto lontano dalla zona. I tre, invece di fermarsi hanno accelerato raggiungendo i 180 chilometri orari.

Gli operatori del 118 intervenuti hanno assistito a scene drammatiche ed hanno prestato sul posto i primi soccorsi. Alcune delle persone investite si trovavano a piedi, altri in sella al loro motorino e sono state sbalzate via nel momento dello scontro con l’auto. Tra i feriti ricoverati in vari ospedali (Policlinico Gemelli, San Carlo di Nancy, Santo Spirito, San Camillo) ci sono anche diversi stranieri. Si tratta di altri due filippini, un uomo di 38 anni e una donna di 47 ricoverata in codice rosso; 3 donne italiane, una di 33 anni in codice rosso e altre due di 19 e 29 anni; due ragazze francesi di 24 anni, di cui una in codice rosso; infine un ragazzo moldavo di 22 anni.

L’incidente è accaduto intorno alle 20: la macchina si è scoperto che è intestata a un uomo di origini rom A.A., il quale risulterebbe intestatario di almeno altre 20 auto. E’ stata inseguita e raggiunta dalla polizia nei pressi di un caseggiato popolare di Montespaccato, ma due delle tre persone a bordo sono riuscite a scappare a piedi. Il terzo passeggero, una ragazza rom di 17 anni, è stato invece bloccato dagli agenti, uno dei quali è rimasto ferito ad una caviglia. Il video della tragedia pubblicato da Il Messaggero e le foto dell’Ansa.