Roma, padre e bimba uccisi durante una tentativo di rapina

Pubblicato il 4 Gennaio 2012 22:54 | Ultimo aggiornamento: 5 Gennaio 2012 13:43

ROMA – Un cittadino cinese di 31 anni e sua figlia di sei mesi sono morti durante un tentativo di rapina in strada a Roma. L’uomo, colpito almeno da un proiettile di pistola, è morto sul colpo mentre la piccola è deceduta pochi minuti dopo, colpita anche lei da un proiettile alla testa. L’episodio è avvenuto poco prima delle 22 in via Giovannoli, nel quartiere periferico di Tor Pignattara, in zona Casilina.

L’uomo era con la famiglia e aveva sua figlia in braccio, quando i rapinatori hanno minacciato sua moglie, 26 anni, che ha tentato di reagire rifiutandosi di consegnare la borsa, in cui c’era l’incasso del negozio dei coniugi, circa cinquemila euro.

“T’ammazzo come un cane”, avrebbero detto i rapinatori a Zhuozeng, il cittadino cinese ucciso. A riferirle è stata la moglie della vittima, Zenghlia, che è stata ferita ad un braccio con un taglierino. La moglie stava inserendo le chiavi nella toppa del portone di casa, quando uno dei rapinatori, che probabilmente hanno agito in due, ha cercato di strapparle la borsa.