Roma paga tassa Irpef +0,4% per Giubileo di Papa Francesco

di Edoardo Greco
Pubblicato il 3 Settembre 2015 17:54 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2015 18:07

ROMA –  I soldi per il Giubileo verranno dalle tasse dei cittadini romani, per l’esattezza da un aumento dello 0,4% dell’addizionale Irpef: lo ha dichiarato a Sky Tg24 Pomeriggio Alfonso Sabella, assessore alla Legalità del Comune di Roma. Sabella ha detto che i fondi per i lavori per il Giubileo arriveranno da un aumento dello 0,4% dell’addizionale comunale sull’Irpef. Insomma un aumento di tasse a tutti i romani per pagare un evento che riguarda i cattolici. Obietta l’utente “Simone” su twitter: “E uno che fosse ateo o di un’altra religione?”.

Sabella ha detto anche che per il Giubileo “i progetti esecutivi e definitivi sono pronti, ma avremo i soldi dopo il 10 settembre e vanno spesi entro il 31 dicembre. Non impegnati, ma spesi, liquidati”. L’assessore aveva dichiarato di essere preoccupato per il ritardo con cui saranno avviati gli appalti per l’evento che richiamerà pellegrini da tutto il mondo.

Quanto ai controlli di legalità su questa cascata di soldi pubblici, Sabella ha spiegato che “È un’impresa molto complessa un super lavoro per me e per il Presidente Cantone, perché si tratta di procedure che dovremo fare con tempi dimezzati, in una situazione di pre-emergenza, con un rischio molto grosso di infiltrazioni. Ho scelto personalmente, con l’assessore Pucci, di avere procedure più semplici possibile, dove tutto possa essere più facilmente controllabile”.