Roma, precipita mentre tenta furto in grande magazzino: arrestato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Ottobre 2019 16:23 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2019 16:23
Una volante della Polizia

Una volante della Polizia (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Voleva mettere a segno un furto all’interno di grande magazzino, ma è precipitato nel tentativo di entrare da una finestra.

L’uomo alla fine è stato arrestato dai poliziotti del commissariato Prenestino, diretto da Roberto Arneodo. Si tratta di un 38enne albanese arrestato per tentato furto aggravato.

Tutto è successo nella serata di domenica 27 ottobre, intorno alle 22,35. Gli agenti sono stati inviati dalla Sala operativa in via Collatina in un grande magazzino perché la vigilanza privata, intervenuta per un allarme in funzione, aveva bloccato un uomo trovato in terra all’interno del parcheggio, sotto una finestra e con accanto diversi arnesi atti allo scasso.

L’uomo è stato soccorso e trasportato in codice rosso in ospedale con diverse fratture. Il 38enne è grave ma non in pericolo di morte. Il materiale è stato sequestrato e ora l’uomo arrestato per tentato furto aggravato.

Fonte: Ansa.

Pisa, ruba vestiti in un negozio: arrestato marocchino 40enne

Ruba vestiti in un negozio e poi, fermato, aggredisce i poliziotti. Un marocchino di 40 anni è stato arrestato con l’accusa di aver rubato alcuni vestiti in un negozio di Pisa. Poi, una volta fermato, il 40enne ha aggredito anche gli agenti e per questo ora è accusato anche di resistenza a pubblico ufficiale.

Tutto è successo nel pomeriggio di domenica 27 settembre quando un commerciante pisano che aveva subito il furto di capi di abbigliamento di rilevante valore economico, ha segnalato sulla linea di emergenza “113”, di aver riconosciuto l’autore del furto che passeggiava tranquillamente in Via Cattaneo, con indosso uno dei capi di abbigliamento rubati. Le volanti, giunte immediatamente sul luogo della segnalazione, hanno individuato e fermato il soggetto, poi risultato essere C.H., un cittadino marocchino di circa 40 anni irregolare sul territorio nazionale.