Roma, ragazza litiga col fidanzato e lo spinge nel Tevere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Giugno 2020 14:11 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2020 14:11
Roma, ragazza litiga col fidanzato e lo spinge nel Tevere

Roma, ragazza litiga col fidanzato e lo spinge nel Tevere (foto ANSA)

ROMA – Dopo un violento litigio, una ragazza ha spinto accidentalmente il fidanzato nel fiume Tevere. E’ accaduto ieri sera, 1 giugno, a Roma e, a riportare la notizia, è il Messaggero.

Sul posto sono accorsi subito i vigili del fuoco e la polizia che con l’aiuto dei sommozzatori sono riusciti a recuperare il ragazzo prima che venisse risucchiato alla foce del fiume.

Il ragazzo è stato trasportato d’urgenza in ospedale per accertamenti.

La coppia stava litigando quando il ragazzo è finito accidentalmente nel fiume.

Secondo quanto descritto dai passanti e successivamente dai due protagonisti della vicenda, la coppia stava passeggiando sul lungo Tevere, quando, dopo un violento litigio, la ragazza avrebbe spinto nel fiume il fidanzato, davanti al Ponte Garibaldi, sotto l’isola Tiberina.

Sul posto dell’incidente sono accorsi subito la polizia e i sommozzatori dei Vigili del Fuoco che per fortuna hanno recuperato il ragazzo prima che venisse travolto dalle correnti e risucchiato alla foce del Tevere.

In seguito il ragazzo è stato trasportato dal 118 in ospedale, dove ha pernottato tutta la notte per ulteriori accertamenti clinici.

La giovane è stata portata in commissariato dove ha raccontato la dinamica di quello che si sarebbe potuta trasformare in tragedia. (fonte IL MESSAGGERO)