Roma, tredicenne si getta dal balcone: si indaga per bullismo e istigazione al suicidio

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 Ottobre 2019 16:12 | Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre 2019 16:12
Ragazzina suicida a Roma

(Foto Ansa)

ROMA – A tredici anni si è tolta la vita lanciandosi dal balcone dell’appartamento in cui viveva con la famiglia a Roma. E’ accaduto domenica 29 settembre. Ed oggi, martedì primo ottobre, la Procura di Roma ha reso noto di procedere per istigazione al suicidio. 

I pm, coordinati dal procuratore aggiunto, vogliono chiarire il contesto in cui si è consumata la tragedia e verificare eventuali episodi di bullismo, oggi riportati da Il Messaggero.

Per verificare se la ragazzina sia stata vittima delle vessazioni dei bulli gli inquirenti analizzeranno il cellulare. Sono in corso indagini anche su un altro episodio ovvero il tentativo di suicidio di una bimba di dieci anni salvata da due poliziotte. 

Secondo quanto scritto dal Messaggero, potrebbero essere stati alcuni insulti e offese pubblicati sulla lavagna di ThisCrush, un social molto in voga tra i giovanissimi, ad aver spinto la ragazzina a togliersi la vita domenica sera gettandosi dal nono piano della sua abitazione in zona Aurelio.

Solo una settimana fa sempre a Roma solo l’intervento di due poliziotte fuori servizio ha sventato un analogo tentativo di suicidio nel quartiere San Giovanni. In quel caso sul balcone di casa era una bambina di dieci anni. (Fonti: Ansa, Il Messaggero)