Roma, Raggi vieta l’accattonaggio “molesto e insistente”: stop in Centro e in metro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 giugno 2018 14:29 | Ultimo aggiornamento: 14 giugno 2018 14:29
Roma, Raggi vieta l'accattonaggio "molesto e insistente": stop in Centro e in metro

Roma, Raggi vieta l’accattonaggio “molesto e insistente”: stop in Centro e in metro

ROMA – “Il divieto di accattonaggio nelle metropolitane e nei luoghi pubblici” previsto nel nuovo regolamento di polizia urbana “entrerà in vigore quanto prima”. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi alla Stampa Estera rispondendo alla domanda di un giornalista che le chiedeva dell’accattonaggio e dello “sfruttamento” minorile. Il divieto è rivolto a chi importuna i turisti e i residenti nel centro storico, i viaggiatori sui mezzi pubblici.

Una misura che servirà a scoraggiare se non a reprimere lo scempio dei bambini costretti a chiedere l’elemosina sui vagoni della metro come negli atri delle stazioni, agli angoli delle strade, agli ingressi dei centri commerciali. Non saranno applicate, le nuove misure, per chi chiede l’elemosina nelle vicinanze di una Chiesa, forse una concessione dopo le proteste delle associazioni cattoliche.

Resta da vedere se e come le norme saranno applicate dai vigili, i custodi del decoro di Roma. Chiunque in città, ad esempio, può essere testimone del fatto che i rovistatori dei cassonetti proseguono imperterriti nelle loro attività nonostante il varo della norma anti-rovistaggi.