Roma, difende la fidanzata da una rapina e gli sparano in testa. Morto 24enne

di Alessandro Avico
Pubblicato il 24 Ottobre 2019 13:24 | Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2019 19:04
Roma, difende la fidanzata da una rapina e gli sparano in testa. Grave 25enne

Roma, difende la fidanzata da una rapina e gli sparano in testa. Grave 25enne (La mappa della via in zona Caffarella)

ROMA – Difende la ragazza da una rapina e gli sparano in testa. Un ragazzo di 24 anni, Luca Sacchi, è morto dopo la grave ferita riportata durante una rapina subita mentre era con la sua fidanzata, nella tarda serata di mercoledì a Roma. E’ accaduto intorno alle 23.30 un via Teodoro Mommsen, in zona Caffarella.

A quanto ricostruito dai carabinieri, il 24enne era in compagnia della fidanzata, Anastasia Kylemnyk, quando due uomini si sono avvicinati alle spalle, hanno colpito la ragazza alla testa con un oggetto e rubato lo zaino e a un tentativo di reazione del giovane gli hanno sparato alla testa. Il ragazzo è stato operato ma alla fine non ce l’ha fatta.

Quando sono stati avvicinati alle spalle i due giovani, incensurati, si stavano dirigendo a piedi verso un pub. Entrambi soccorsi, sono stati trasportati in ospedale. Sul posto i carabinieri della compagnia Piazza Dante e del Nucleo Radiomobile di Roma. Sulla vicenda indagano i carabinieri del Nucleo investigativo di via In Selci. Infranto da un proiettile anche un vetro del pub dove i ragazzi si stavano dirigendo.

Sono al vaglio degli investigatori le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza. Luca era ricoverato in gravi condizioni all’ospedale San Giovanni. Nello stesso ospedale anche la fidanzata Anastasia, che lavora come babysitter, per una contusione alla testa. I due rapinatori sarebbero stati visti scappare in auto. Il colpo potrebbe essere stato esploso con un revolver. Al momento non è stato infatti ritrovato il bossolo. (Fonte Ansa).