A Roma risciò gratis guidati da ex detenuti per andare a Villa Borghese

Pubblicato il 27 luglio 2010 13:24 | Ultimo aggiornamento: 27 luglio 2010 13:25

Risciò come in Cina ma per visitare Villa Borghese e il centro di Roma. E condotti da detenuti e ex detenuti delle cooperative sociali. Questa l’idea del Campidoglio, dedicata a romani e turisti, che debutterà mercoledì 28 luglio Villa Borghese ed è attiva, già da qualche giorno, a Trastevere e centro storico.

Il servizio, per ora in vai sperimentale, è gratuito e i risciò hanno la pedalata assistita per non affaticare iu conducente. L’iniziativa nasce da un protocollo firmato dal Comune di Roma, dalla Federalberghi e dall’Assohotel, un servizio attivo fino a settembre dalle 9 alle 20 e che si potrà utilizzare prenotandosi al numero 3206917906.

I risciò utilizzati saranno tre che si sommano ai cinque già sporadicamente funzionanti nel centro storico e a Trastevere. Per il vicesindaco di Roma, Mauro Cutrufo, ”si potrà, in questo modo, incrementare la conoscenza degli otto musei di Villa Borghese, pensando per il futuro a un percorso particolare tra altri musei di Roma”.

L’assessore comunale all’Ambiente Fabio De Lillo ha sottolineato la battaglia del Comune di Roma ”affinchè  venga concluso l’iter di approvazione del nuovo codice della strada che attende il sì della Camera e nel quale il risciò viene inserito tra i veicoli che possono circolare per strada”.