Roma, rom ubriaco attraversa a piedi la Tangenziale provocando incidente: 2 feriti

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 29 Luglio 2020 13:27 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2020 15:00
Roma, rom ubriaco attraversa la Tangenziale a piedi

Roma, rom ubriaco attraversa la Tangenziale a piedi provocando incidente: 2 feriti (foto ANSA)

Ha provocato un incidente stradale attraversando la Tangenziale, a Roma, a piedi e completamente ubriaco.

E’ accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, 28 luglio, nel quartiere Trieste Salario, a Roma, all’altezza dello svincolo per viale Somalia. L’uomo che ha causato il tamponamento è un uomo rom, proveniente da un’insediamento abusivo che si trova nei pressi della Tangenziale.

Nell’incidente sono rimaste ferite due persone, fortunatamente in maniera lieve. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale della Capitale e un’ambulanza del 118. I sanitari hanno soccorso i due automobilisti feriti. 

Un episodio non nuovo a chi percorre ogni giorno quella strada, una delle arterie principali di Roma. Spesso, infatti, queste persone percorrono in maniera imprudente la Tangenziale, mettendo così in pericolo la propria incolumità oltre quella dei guidatori.

Parla la madre del bimbo venduto dal padre rom.

Si è dichiarata all’oscuro della vicenda la madre del bimbo di 3 anni che il padre ha offerto ai bagnanti sul lungomare di Ostia.

“Mio marito mi aveva detto che avrebbe portato nostro figlio a fare una passeggiata, invece ha cercato di venderlo. Mi fidavo di lui” ha detto la madre del bimbo, una 18enne, al Messaggero riguardo alla vicenda che ha visto coinvolto il 25enne rom domenica scorsa ad Ostia.

La ragazza, residente insieme al marito nel complesso popolare Le Salzare di Ardea e madre anche di un secondo bambino, ha spiegato che padre e figlio erano già usciti altre volte insieme e di non aver mai sospettato nulla.

La 18enne nei giorni scorsi, appena venuta a sapere della vicenda, ha chiesto di poter andare a trovare il figlio in ospedale. Un incontro protetto, che avverrà sotto la sorveglianza di agenti e militari. Prima di vedere il figlio, la donna dovrà attendere i risultati del test del coronavirus, come da prassi. (fonte ROMAH24)