Roma, rubato il Sacro Cuore della Chiesa Nuova: è l’immagine dei santini, valore inestimabile

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 aprile 2018 15:13 | Ultimo aggiornamento: 4 aprile 2018 15:13
Il Sacro Cuore di Pompeo Batoni

Roma, rubato il Sacro Cuore della Chiesa Nuova: è l’immagine dei santini, valore inestimabile

ROMA – Alle 9 e 45 di mercoledì 4 aprile, il parroco della Chiesa Nuova a Roma, corso Vittorio, ha denunciato il furto della famosa opera del Sacro Cuore dell’artista settecentesco Pompeo Batoni.

Questa mattina nella sede dove era custodito il quadro c’è rimasta solo la cornice. I ladri hanno compiuto un vero colpo grosso, forse anche troppo grosso: la tela, che reca l’immagine di Gesù più conosciuta e diffusa nel mondo cattolico, per capirci quella dei santini e delle immagini votive, ha un valore inestimabile.

35 × 40, forma ovale, staccata dalla cornice la tela è facilmente trasportabile: le circostanze del furto – pulito, professionale – fanno pensare sia stato fatto su commissione.

Il valore dell’opera d’arte viene ritenuto inestimabile. Si tratta di uno dei furti più importanti avvenuti negli ultimi tempi nella Capitale nel mondo dell’arte. Batoni realizzò l’opera nel 1760, su rame: da allora quest’opera d’arte è diventata l’immagine ufficiale per la devozione popolare al Sacro Cuore di Gesù. (Rinaldo Frignani, Corriere della Sera)

Alla Chiesa Nuova (Santa Maria in Vallicella) è custodita anche la Madonna vallicelliana di Rubens.