Roma, “sei stata in Africa, hai ebola”: mamme cacciano bambina dall’asilo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Ottobre 2014 15:07 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2014 15:08
Roma, "sei stata in Africa, hai ebola": mamme cacciano bambina dall'asilo

Roma, “sei stata in Africa, hai ebola”: mamme cacciano bambina dall’asilo

ROMA – “Sei stata in Africa, hai l’ebola“. Per questo motivo alcune mamme angosciate dalla psicosi dell’epidemia hanno lasciato fuori dall’asilo la piccola Chanel, 3 anni. E’ successo a Fiumicino, vicino Roma. La bambina stava per fare ingresso nel suo asilo quando un gruppo di mamme le ha letteralmente sbarrato l’ingresso.

Il motivo? Chanel era appena tornata da un viaggio in Uganda con la mamma, il papà e la sorellina. La situazione è degenerata, tanto che alla preside il gruppo di mamme ha posto un aut aut: se la bambina fosse entrata avrebbero ritirato i loro figli.

“Abbiamo passato giorni di angoscia- racconta Massimiliano, il padre di Chanel, in una intervista in esclusiva a In terris – Eppure non c’era alcun motivo reale per poter solo immaginare qualche rischio; l’unica spiegazione è che venivamo dall’Africa. Ma l’Uganda non è un Paese contagiato, e comunque prima di partire, esattamente il giorno prima, ho fatto fare alle mie figlie tutte le analisi necessarie a stabilire la loro totale buona salute. Non solo, ma mia figlia non ha avuto alcun sintomo particolare, né una febbre né un raffreddore. Ciò che è accaduto è pura follia…”.

Grazie alla mediazione della preside la bambina ha fatto ritorno tra i banchi dell’asilo. La psicosi ebola ha già fatto danni: sempre a Roma una ragazza della Guinea è stata aggredita su un bus al grido di “hai l’ebola”.