Roma, morta da 2 anni in casa. Vicini sigillano porta con scotch

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Settembre 2015 10:01 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2015 10:52
Roma, sfratto a Ponte di Nona. Inquilina è morta da 2 anni

Roma, sfratto a Ponte di Nona. Inquilina è morta da 2 anni

ROMA – Da due anni non pagava l’affitto. Da due anni non usciva di casa. Da due anni era morta e se ne sono accorti soltanto quando sono andati ad eseguire lo sfratto. Succede a Roma, nel quartiere Ponte di Nona. Lei, Maria Carmela Privitera, 63 anni, ex insegnante ora in pensione, da un giorno all’altro ha smesso di pagare affitto e bollette.

Non aveva parenti. E nessuno, neppure i vicini, hanno badato alla sua scomparsa. Hanno sentito la puzza, hanno scritto al municipio e poi si sono limitati a sigillare la porta con lo scotch per non far uscire il cattivo odore. L’unico ad accorgersene, ma solo per motivi di mancati accrediti è stato il padrone di casa. Lorenzo D’Albergo per Repubblica racconta la scena che si è trovato davanti l’ufficiale giudiziario al momento di entrare in casa:

Quando la serratura ha finalmente ceduto e le chiavi ancora infilate nella toppa hanno smesso di opporre resistenza, l’appartamento nel cuore della zona dormitorio tra la Prenestina e la Collatina si è rivelato in tutto il suo orrore. La signora riversa a terra, accanto al letto, ormai semi-mummificata. Un pungente e nauseabondo odore di morte.