Roma, Smart in doppia fila blocca bus: passeggero difende autista, lo massacrano di botte

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 maggio 2018 19:32 | Ultimo aggiornamento: 11 maggio 2018 19:33
Roma, Smart in doppia fila blocca bus: passeggero difende autista, lo massacrano di botte

Roma, Smart in doppia fila blocca bus: passeggero difende autista, lo massacrano di botte

ROMA – Una Smart parcheggiata in doppia fila bloccava il passaggio dell’autobus. Per questo un passeggero è intervenuto in difesa di un autista dell’Atac, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, Ladyblitz – Apps on Google Play]
che chiedeva di spostare il veicolo. Per tutta risposta è stato picchiato a sangue, davanti alla compagna.

E’ accaduto domenica scorsa in via Albalonga, nel quartiere San Giovanni a Roma, davanti ad un noto bar dove da tempo i vigili cercano di disciplinare il traffico spesso intralciato per le auto in doppia fila. La vicenda è stata raccontata dalla vittima in un’intervista a Radio Capital.

Quella domenica ben tre auto impedivano al bus di passare. “Mi trovavo a bordo del bus 649 quando lo stesso si è dovuto fermare per la presenza di tre auto in doppia fila” racconta il ragazzo nell’intervista. Due vengono spostate mentre “una Smart – aggiunge – è invece rimasta dove era”.

Il conducente del bus ha aperto la portiera per chiedere di chi fosse la Smart e due ragazzi “in modo strafottente, hanno iniziato a chiedere cosa volesse e perché dovevano togliere la macchina”. Così “urtato dall’atteggiamento dei due”, l’uomo ha deciso di intervenire scatenando la reazione dei due.

“Mi ricordo solo che mi sono ritrovato a terra, sul vano disabili del mezzo pubblico, preso a calci e pugni da questi due che mi pestavano. Più vedevano sangue e più picchiavano”. Sul posto è poi intervenuta la polizia. Il ragazzo racconta di essere stato dimesso dall’ospedale con 8 giorni di prognosi mentre i due aggressori, “fratelli”, sarebbero stati identificati e denunciati.