Roma, spari durante rapina in tabaccheria: muore rapinatore di 69 anni, ferito il titolare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Novembre 2019 19:46 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2019 23:05
Carabinieri, Ansa

Una volante dei carabinieri (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Finisce nel sangue una rapina in un bar tabacchi alla periferia di Roma. Un rapinatore è morto e il tabaccaio è rimasto gravemente ferito. Tutto è accaduto nel tardo pomeriggio di martedì 5 novembre in via Antonio Ciamarra, in zona Cinecittà.

I due rapinatori, questa è una prima ricostruzione, sono entrati nel locale armati e, davanti ai clienti atterriti, si sono avvicinati al titolare. Poco dopo sono stati esplosi alcuni colpi d’arma da fuoco che hanno ucciso uno dei ladri e ferito il tabaccaio: un cittadino cinese di 55 anni. Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’accaduto.

Secondo le prime informazioni sembra che il titolare abbia avuto una colluttazione con i rapinatori durante la quale sarebbero partiti i colpi di pistola. Sono in corso accertamenti per stabilire chi ha premuto il grilletto e se i colpi siano stati esplosi da un’unica pistola. In quel momento nel bar tabacchi c’era anche un poliziotto libero dal servizio che è intervenuto bloccando l’altro rapinatore. Si tratta di un italiano di 58 anni con precedenti per droga e ricettazione, già sottoposto a sorveglianza speciale. La vittima aveva invece 69 anni. Soccorso e trasportato in ospedale in gravi condizioni il titolare del bar tabacchi. Sembra che il proiettile lo abbia centrato alla gamba e sia poi risalito verso l’addome. Sulla vicenda sono ora in corso indagini della polizia.

All’esterno del negozio gli investigatori hanno trovato uno scooter lasciato con il motore acceso che probabilmente i due rapinatori avrebbero dovuto utilizzare durante la fuga.

Fonte: Ansa, Agi.