Roma, strisce blu. Ausiliari non multano più (per un mese)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Marzo 2015 14:45 | Ultimo aggiornamento: 23 Marzo 2015 14:45
Roma, strisce blu. Ausiliari non multano più (per un mese)

Roma, strisce blu. Ausiliari non multano più (per un mese)

ROMA – Parcheggiare sulle strisce blu a Roma. Per un mese non serve pagare. E non perché siano diventate gratuite . Semplicemente perché per un mese, o giù di lì, non ci saranno i controlli. Non ci saranno gli odiati ausiliari del traffico col loro giubbotto giallo fosforescente a controllare cruscotto dopo cruscotto e mettere le multe. Sono stati spostati altrove. Tutti. Mandati a controllare i portoghesi su metropolitane e affini.

Tutta colpa di un pasticciaccio combinato dal Comune e dal Tar del Lazio. Il 17 marzo scorso, infatti, il Tar ha annullato gli aumenti tariffari decisi dal Comune lo scorso mese di luglio  ed entrati in vigore a ottobre. Codacons e un gruppo di cittadini avevano fatto ricorso contro un aumento salasso del 50%: la sosta oraria era passata da un euro a un euro e mezzo ed erano stati aboliti con un colpo solo tutti gli abbonamenti, il giornaliero da 4 euro e il mensile.

Così davanti al caos di una situazione in cui gli ausilari sarebbero stati costretti a far di conto tra bigliettini nuovi e tariffe vecchie il comune dopo qualche giorno ha deciso di rinunciare. Per ora ausiliari spariti. Per quanto? Venti, trenta giorni: il tempo di ri-tarare tutte le macchinette parcheggio.