Roma, strisce blu più care: 1,5 euro l’ora, cancellate le tariffe agevolate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Luglio 2014 15:31 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2014 15:31
Roma, strisce blu più care: 1,5 euro l'ora, cancellate le tariffe agevolate

Roma, strisce blu più care: 1,5 euro l’ora, cancellate le tariffe agevolate

ROMA – Un’ora di sosta sulle strisce blu a Roma costerà 1,5 euro, non più un euro. E addio tariffe agevolate di 4 euro per l’intera giornata o di 70 euro per un mese intero. Il sindaco Ignazio Marino ha deciso di rendere la vita possibilmente più complicata agli automobilisti romani: la sosta in città sarà più costosa per favorire l’uso dei mezzi pubblici. Nonostante la qualità di questi ultimi non sia esattamente all’altezza della situazione. Solo per fare un esempio mercoledì, mentre il Comune aumentava la tariffa per le strisce blu, la metro B e la linea Roma Lido hanno subito pesanti rallentamenti per via dei furti di rame, un fenomeno ormai consolidato sulle linee del trasporto romano.

L’assemblea del Campidoglio ha deciso, a fronte dell’aumento, che le soste lampo di 15 minuti costeranno 20 centesimi, mentre le vetture elettriche e ibride parheggeranno del tutto gratis. Vicino agli ospedali si potrà parcheggiare gratis fino a 3 ore, previsti inoltre parcheggi riservati a donne in gravidanza e mamme di bambini fino ad un anno d’età. Aumenteranno i parcheggi per moto e motorino fino al 100% in diverse zone della città. La delibera contenente queste misure è una delle 17 propedeutiche collegate al bilancio di previsione 2014 che il sindaco Marino ha intenzione di approvare entro Ferragosto.