Roma / Studente azzannato dal rotweiler di casa che gli stacca un brandello di braccio

Pubblicato il 21 Luglio 2009 12:09 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2009 12:09

Uno studente di ingegneria di 22 anni, Alessandro Bussi, romano,  è stato aggredito dal cane rotweiller che era stato molti anni con lui e la famiglia. Il rotweiler lo ha morso a un braccio, staccandogliene un pezzo. Il cane, dopo i test sulla rabbia (che sono stati negativi) sarà abbattuto.

Probabilmente è stato un raptus. Alessandro Bussi, che abita con la famiglia in una villa nella campagna romana, era appena tornato a casa con la moto, l’aveva parcheggiata e come al solito il cane, Peter, gli è andato incontro. Improvvisamente si è avventato contro Alessandro, azzannandolo a un braccio. I denti sono entrati nella carne e ne hanno staccato un brandello.  Alessandro ha avuto la prontezza di rifugiarsi in casa, mentre il cane, come fosse rientrato in se stesso, si accovacciava in un angolo.

Il destino dell’animale è segnato, perché secondo il veterinario un cane che ha sentito il sapore della carne umana ha molte probabilità di ripetere l’aggressione.

Peter era entrato nella famiglia di Alessandro sei anni fa, quando aveva già due anni. Prima aveva trascorso il suo tempo chiuso in una gabbia.