Roma, studentessa stuprata dal branco: arrestati 5 cinesi

Pubblicato il 26 ottobre 2011 18:44 | Ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2011 19:09

ROMA, 26 OTT – Abusata da cinque uomini che prima l’hanno fatta bere e poi l’hanno violentata. Vittima una studentessa italiana di 21 anni che nella notte tra lunedi’ e martedi’ a Roma e’ stata violentata da cinque cinesi poi arrestati.

La ragazza aveva incontrato i cinque nei pressi della Stazione Termini. I cinque l’hanno invitata a bere qualcosa e poi, dopo averla fatta ubriacare, l’hanno convinta a seguirli in un affittacamere dove ne hanno abusato a turno. Una notte da incubo che passati gli effetti dell’alcol la ragazza ha ricordato.

Ieri, nel tardo pomeriggio, dopo essersi sottoposta ad accurate visite mediche, ha cosi’ avuto il coraggio di presentarsi alla stazione dei carabinieri di piazza Dante per denunciare l’accaduto.

I carabinieri hanno fatto scattare le ricerche e hanno rintracciato i cinque cinesi in via dell’Acqua Bullicante, alla periferia di Roma: i cinque ora sono a Regina Coeli, dove rimarranno in attesa dell’udienza di convalida. La stanza dove e’ avvenuta la violenza e’ stata sequestrata. I cinesi, tutti tra i 19 e i 24 anni, sono accusati di violenza sessuale di gruppo.

La studentessa romana di 21 anni aveva conosciuto uno degli stupratori attraverso una chat su internet. Il contatto le era stato dato da un’amica, secondo quanto si apprende dai carabinieri che ieri hanno arrestato i cinque.

Dopo un periodo di sporadici scambi di messaggi con il ragazzo, la giovane ha deciso di incontrarlo a cena, ma all’ appuntamento alla periferia Est di Roma ha trovato anche gli altri quattro. Il gruppo e’ andato in un ristorante cinese e poi ha proseguito la serata in un disco pub, sempre nella stessa zona. Quindi i ragazzi hanno approfittato dello stato della ragazza, che aveva bevuto e forse anche assunto droghe a sua insaputa, e l’hanno portata in un’affittacamere nel quartiere Esquilino, nel centro di Roma, dove e’ stata violentata.