Roma/ Stupro di Tor Carbone: le telecamere del garage hanno ripreso un uomo incappucciato

Pubblicato il 5 Luglio 2009 14:47 | Ultimo aggiornamento: 5 Luglio 2009 14:48

Sorprende le vittime nei garage, poi le blocca, tappa loro la bocca con del nastro adesivo e le violenta. Il maniaco seriale che ha messo in allarme la capitale secondo gli investigatori sceglie prima i luoghi dove agire, si assicura la via di fuga e dopo aggredisce la sua sfortunata preda e abusa di lei. In questo giallo si apre una speranza: le telecamere del garage dove è avvenuto l’ultimo stupro hanno ripreso delle immagini in cui si vede un uomo con il volto coperto da un passamontagna, ma la risoluzione è scarsa e non è ancora possibile ricondurre quella sagoma a un nome. Gli investigatori, guidati da Vittorio Rizzi stanno cercando di capire se l’uomo che ha violentato la giornalista alla Bufalotta e la studentessa a Tor Carbone sia lo stesso che ha provato ad aggredire altre due donne nelle stesse zone, ma senza riuscire a stuprarle perché messo in fuga dalle urla delle vittime.