Roma, la tentata rapina più assurda: cerca di svaligiare la Banca d’Italia a mani nude

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 aprile 2018 10:04 | Ultimo aggiornamento: 5 aprile 2018 10:04
Roma, la tentata rapina più assurda: cerca di svaligiare la Banca d'Italia a mani nude

Roma, la tentata rapina più assurda: cerca di svaligiare la Banca d’Italia a mani nude

ROMA – Anche il giudice alla fine è stato costretto a rilasciarlo perché, da codice, se impossibile il reato non c’è.

Un giovane di origini colombiane, 19 anni, si era messo in testa di svaligiare la sede centrale della Banca d’Italia, in Via Nazionale a Roma, magari il suo obiettivo erano i lingotti d’oro custodito nel forziere della banca centrale.

Così, “sportivo”, per citare “I soliti ignoti”, la notte di Pasquetta, a mani nude, forse (speriamo) un po’ alticcio e senza uno straccio di strumento di scasso o di effrazione, un piede di porco, un piccone. Niente. Ha scavalcato agilmente l’inferriata che protegge Palazzo Koch, poi si è trovato davanti il grande portone chiuso. E’ qui che lo ha avvistato una pantera dei carabinieri, mentre armeggiava intorno alla serratura.

Il pubblico ministero Carlo Villani, però, letti gli atti ha deciso, invece, di non procedere alla convalida dell’arresto. Troppo bizzarra la condotta del giovane, che risulta incensurato. Il 19enne a quel punto è stato denunciato e lasciato in libertà. Il prossimo passo che farà il magistrato, ad ogni modo, sarà quello di archiviare il delitto come reato impossibile: è pacifico che il suo comportamento criminale non avrebbe potuto produrre alcun effetto. (Francesco Salvatore, La Repubblica)

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other