Roma, terrore nella Metro B a Tiburtina: accoltella vigilante, gli strappa pistola e si spara

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Settembre 2019 18:17 | Ultimo aggiornamento: 27 Settembre 2019 9:10
Roma, terrore nella Metro B a Tiburtina: accoltella vigilante, gli strappa pistola e si spara

La Polizia a Tiburtina (foto ANSA)

ROMA – Accoltella un vigilante più volte al collo, gli strappa la pistola d’ordinanza e si toglie la vita nel tunnel della metro B Tiburtina. A chiamare le forze dell’ordine è stato un passante. “Un ragazzo si è tolto la vita nel sottotunnel della metro. Ha ancora la pistola in mano”, le parole dell’uomo al 112.

A ferire la guardia giurata con in diverse coltellate alla gola per rubargli la pistola e poi uccidersi è stato un congolese di 21 anni identificato nella serata di giovedì 26 settembre. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, il giovane soffriva di problemi psichici e si esclude che il gesto sia legato a motivazioni terroristiche.

Il vigilante è stato soccorso e trasportato in ospedale,e dalle prime informazioni sarebbe in gravi condizioni. 

Il vigilante ferito ha 58 anni ed è impiegato in servizi per le Ferrovie dello Stato. E’ stato colpito più volte al collo, soccorso e trasportato in ospedale ora l’uomo è in codice rosso ed è in gravi condizioni.

Paura tra le persone che in quel momento si trovavano in stazione. “Passavo nel tunnel che collega la metro alla stazione quando ho sentito un colpo – ha raccontato un testimone a TgCom24 -. Poi ho visto un uomo di colore a terra sporco di sangue e una guardia giurata ferita”.

(fonte AGI)