Roma: untore Aids, torna la paura. Ecuadoregno che frequenta chat di incontri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 ottobre 2018 11:55 | Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2018 12:47
Roma: untore di Aids, torna l'incubo. Ecuadoregno che frequenta chat di incontri

Roma: untore Aids, torna l’incubo. Ecuadoregno che frequenta chat di incontri (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Torna l’incubo untore a Roma. Una donna ha infatti denunciato di aver contratto l’Aids dal suo ex marito. Il pericolo però deriva da quanto segue: l’uomo è anche un frequentatore abituale di chat e siti di incontri, per cui potrebbe aver contagiato qualcun altro, se avesse avuto rapporti non protetti.

L’uomo è un ecuadoregno che vive nella zona Nord della città. Andando a scavare nel suo passato, gli investigatori hanno trovato una denuncia per tentata violenza su una minorenne, quando lavorava in una impresa di pulizie nel quartiere Prati.

La vicenda ricorda da vicino quella di Valentino Talluto. Talluto un anno fa è stato condannato a 24 anni di reclusione con l’accusa di lesioni gravissime. Lui e le sue vittime si conoscevano attraverso siti di incontro via chat, e Talluto era capace di corteggiarle, sedurle, e farle innamorare. Ma a nessuna diceva il suo segreto, che aveva il virus dell’hiv.

Sul banco dei testimoni si sono avvicendate molte donne, che hanno confessato che una volta scoperto di avere contratto il virus avevano desiderato di morire. Donne che si sono dovute ricostruire un’identità, che hanno dovuto imparare a convivere con il fatto che la loro vita non sarebbe stata mai più come quella di prima.