Roma/ Valerio V. importuna per un anno una donna romena, è stato arrestato per stalking. Decisivi i filmati fatti dalla donna col telefonino

Pubblicato il 10 Luglio 2009 17:16 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2009 17:34

Valerio V. è un uomo di 39 anni che vive a Roma, sta ancora a casa dei genitori e fa una vita da sbandato. Per circa un anno, ha  pedinato una infermiera romena di 29 anni dicendole che è innamorato di lei. Lo stalking attuato dall’uomo, non era violento nel senso stretto del termine, ma l’uomo inseguiva dappertutto la donna: sul luogo di lavoro, sul treno ovunque, dicendo  frasi del tipo «Dai ti amo, vieni con me. Anche se mi denunci a me non importa nulla, sarai mia per sempre». La ragazza ha denunciato più volte l’uomo alla polizia; finalmente, gli agenti della polizia ferroviaria diretti da Carlo Casini hanno deciso di entrare in azione ed hanno colto l’uomo in fragranza di reato arrestandolo.

La donna ha anche filmato ripetutamente l’uomo: ora il suo cellulare è stato sequestrato, i filmati della donna saranno usati in tribunale contro il suo persecutore. Al momento dell’arresto, Valerio V. ha detto ai poliziotti che non faceva nulla di male, che il suo amore nei confronti di lei era grande e contraccambiato. Il 39enne aveva addirittura lasciato alla donna uno zainetto con alcune lettere definite deliranti dagli investigatori. Per la ragazza romena una vera liberazione: «Quell’uomo mi stava facendo impazzire. Mi pedinava dappertutto, me lo ritrovavo anche sul posto di lavoro. Ogni tanto pensavo che questo incubo fosse finito ma poi lui ricompariva alle mie spalle sulla metro».