Roma e Venezia, nuove risse tra giovanissimi. Dieci fermati a Villa Borghese. Nella città veneta coinvolti in 40

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 12 Dicembre 2020 18:31 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2020 18:33
polizia, foto ansa

Roma e Venezia, nuove risse tra giovanissimi. Dieci fermati a Villa Borghese. Nella città veneta coinvolti in 40 (foto Ansa)

Dopo quella dei giorni scorsi al Pincio, a Roma c’è stata una nuova rissa al centro di Roma. E’ accaduto a villa Borghese nei pressi di piazza di Siena.

Sembra che due gruppi di giovani si siano fronteggiati e picchiati: al momento la Polizia ha fermato 10 giovani presenti e starebbe studiando il loro grado di coinvolgimento.

Ad affrontarsi e picchiarsi sarebbero stati una ventina di ragazzi.

La rissa è avvenuta davanti a diversi testimoni. Sul posto sono arrivati i poliziotti che hanno caricato i dieci fermati su un pullman scortato dalle volanti e diretto in Questura. 

Roma, nuova rissa annunciata sui social? 

Nei giorni scorsi, sui social erano apparsi alcuni messaggi che facevano riferimento alla maxi-scazzottata del 5 dicembre scorso annunciandone un’altra, che veniva “confermata al 100%”.

Questa volta, spiegavano alcuni dei giovani coinvolti nella rissa sulla terrazza di Villa Borghese che ha visto coinvolti centinaia di adolescenti radunati per assistere alla discussione tra due 14enni, non ci saranno solo pugni ma anche “lame” (ossia coltelli nel gergo romanesco n.d.r) e pistole. 

Venezia, rissa tra giovanissimi. Fermati in quaranta

E uno scenario simile si è vissuto sempre oggi, sabato 12 dicembre, anche a Venezia.  

Nella città veneta, una quarantina di adolescenti si sono affrontati in campo Bella Vienna, alle spalle di Rialto.

Sul posto è arrivata la Polizia Municipale. Non vi sarebbero feriti. I ragazzini si sono dati appuntamento a pochi metri dalla vecchia sede del Tribunale, dove è diventato un rito consumare lo spritz serale.

Dopo i primi spintoni, la situazione è degenerata, coinvolgendo tutti i presenti, alcuni dei quali palesemente ubriachi (fonte: Ansa).