Rosa Stagnitti indagata a Palmi: partecipò al Gf, è accusata di favoreggiamento

Pubblicato il 24 luglio 2012 9:05 | Ultimo aggiornamento: 24 luglio 2012 9:12
rosa stagnitti alfio dessì

Rosa Stagnitti col marito Alfio Dessì (foto Lapresse)

PALMI (REGGIO CALABRIA) – Aveva partecipato al Grande Fratello, ora è indagata all’interno di un’inchiesta su alcune cosche della ‘Ndrangheta. Si chiama Rosa Stagnitti e, col marito Alfio Dessì, era stata una delle protagoniste del Grande Fratello 5.

La notizia dell’iscrizione nel registro degli indagati le è arrivata direttamente in tribunale, dove la donna era stata chiamata a deporre in qualità di testimone. L’accusa nei suoi confronti, scrive l’Ansa, è quella di favoreggiamento aggravato dalle modalità mafiose.

Rosa è di Taurianova (provincia di Reggio Calabria) e, stando all’Ansa, sarebbe accusata di favoreggiamento “nei confronti di presunti affiliati alla cosca Pesce di Rosarno”. La Stagnitti si era presentata in aula, nel tribunale di Palmi, per deporre nel processo alla cosca chiamata dalla difesa di Antonino ”testuni” Pesce, ritenuto dall’accusa il capo dell’associazione.

Il tempo di sedersi al banco dei testimoni e il pm della Dda di Reggio Calabria, Alessandra Cerreti, ha informato il tribunale che la donna è iscritta nel registro degli indagati. Il presidente ha quindi nominato un avvocato d’ufficio ed ha informato Rosa Stagnitti che essendo indagata in procedimento connesso poteva avvalersi della facoltà di non rispondere.

E Rosa, dopo essersi consultata con l’avvocato, ha deciso proprio di rimanere in silenzio. Rosa Stagnitti gestisce un’attività commerciale a Taurianova.