Rosanna Lau su Fb: se sposi tunisino con 14 anni di meno…

di Warsamé Dini Casali
Pubblicato il 14 Dicembre 2015 10:38 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2015 16:40
Rosanna Lau su Fb: se sposi un tunisino allora te la cerchi

Rosanna Lau su Fb: se sposi un tunisino allora te la cerchi

ROMA – E’ utile rileggere per bene l’odioso contenuto del post di Rosanna Lau, consigliera M5S a Civitavecchia e delegata del sindaco, nel quale insulta la memoria di Alessia Della Pia, la donna uccisa a Parma dal suo convivente.

Una donna italiana quarantenne malata di cazzite cronica intreccia una relazione con un tunisino di 26 anni… lui l’ammazza come un cane… non voglio vedere il suo nome nella lista dei “martiri”… Dire che se l’è cercata è il minimo… Se fosse sopravvissuta l’avrei insultata… nel rispetto della morte provo pena per sua figlia. (Rosanna Lau su Facebook).

Un condensato di pregiudizi che abbraccia l’intero spettro delle discriminazioni possibili, razza, genere, età, onestamente inconciliabile con qualsiasi tentativo impossibili di scuse, retromarce e pentimenti tardivi (“non ho ascoltato mio padre: pensa 10 secondi prima di parlare”.) Condito da virulenza verbale e crudeltà mentale con l’aggravante del futile motivo: Rosanna Lau si annoiava (“Ero sul divano, stavo guardando la televisione, sentivo tanti commenti sbagliati…”).

Quindi, secondo il bestiario razzista della delegata: se hai quarant’anni e intraprendi una relazione con un uomo più giovane sei automaticamente una ninfomane. Se poi ti metti con un tunisino (prova a carico di sicura depravazione) cosa puoi aspettarti da un rozzo musulmano se non di venire ammazzata come un cane? Al diavolo la retorica su stupri e femminicidio: se ti capita te la sei cercata. Molto forte infine l’immagine di una Rosanna Lau che sputa parolacce e offese di fronte al capezzale di una donna appena massacrata e col torto di non aver tirato le cuoia come dovuto. E povera figlia, che pena per quella madre tanto sfacciata.