Rosarno, scrive sull’autocertificazione “cerco droga da spacciare”: arrestato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Aprile 2020 10:54 | Ultimo aggiornamento: 28 Aprile 2020 10:54
Carabinieri, Ansa

Rosarno, scrive sull’autocertificazione “cerco droga da spacciare”: arrestato (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Fermato per un controllo lontano dal proprio domicilio e trovato in possesso di droga, ha giustificato la sua uscita, specificandolo perfino sull’autocertificazione, con la necessità di reperire la sostanza stupefacente da spacciare. 

Non proprio il motivo migliore da sbandierare davanti a dei carabinieri. Non proprio il motivo migliore da scrivere sul modulo dell’autocertificazione. A raccontare la storia è l’agenzia Ansa.

Com’è finita?

E’ finita che alla fine il protagonista della vicenda, il protagonista della storia, un 51enne di Rosarno, con tanto di precedenti, è stato arrestato dai carabinieri di Taurianova. D’altronde l’epilogo era leggermente scontato e poco quotato.

La dinamica.

I carabinieri, durante le attività di controllo di routine per il contrasto alla diffusione del coronavirus, hanno notato l’auto dell’uomo decidendo di intimare l’alt.

Alla vista della pattuglia il conducente, raccontano le cronache locali, ha tentato di allontanarsi ma è stato bloccato e sottoposto a perquisizione. Perquisizione della macchina e perquisizione personale.

Il cinquantunenne, racconta l’agenzia Ansa, è stato trovato in possesso di una busta in cellophane contenente circa 24 grammi di cocaina pronta alla vendita e oltre 500 euro in contanti in banconote di vario taglio.

Nei confronti dell’uomo, che ha tentato di disfarsi dell’involucro senza riuscirci, sarà applica una sanzione per inosservanza alle prescrizioni anti coronavirus. (Fonte: Ansa).