Rossella Urru sposa Enric Gonyalons, compagno di prigionia in Mali

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 luglio 2015 16:06 | Ultimo aggiornamento: 27 luglio 2015 16:07
Rossella Urru sposa Enric Gonyalons, compagno di prigionia in Mali

Rossella Urru, al centro, con Enric Gonyalons. A destra nella foto la terza cooperante rapita, Ainoha Fernandez

ROMA – Hanno passato 270 giorni fianco a fianco, condividendo paura e lacrime, ma anche amore evidentemente. Rossella Urru, la cooperante sarda rapita in Algeria nel 2010 e liberata a luglio 2011, sposerà Enric Gonyalons, cooperante spagnolo che con lei ha condiviso i lunghi mesi della prigionia in Mali.

La Urru era stata rapita con due colleghi spagnoli il 23 ottobre 2010 nel campo Rabouni, a Tindouf, dove c’é la più grossa comunità di saharawi, gli abitanti dell’ex Sahara spagnolo che non accettano la sovranità marocchina. A sequestrarli un gruppo armato che, a bordo di pick-up, fece irruzione nel campo e li prelevò, sparendo letteralmente nella notte e lasciando aperti molti interrogativi. Dopo mesi di silenzio e trattative i 3 ragazzi vennero liberati e Rossella ha potuto fare ritorno a Samugheo, paese originario in Sardegna.