Rossiglione, Pietro Puppo aggredito da cinghiale nei boschi: è grave

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 novembre 2017 16:06 | Ultimo aggiornamento: 19 novembre 2017 16:22
rossiglione-cinghiale

Rossiglione, uomo aggredito d cinghiale nei boschi: è grave

GENOVA – Una battuta di caccia nella valle Berlino a Rossiglione, comune nell’entroterra di Genova, si è trasformata in incubo quando un uomo di 60 anni si è trovato faccia a faccia con un cinghiale. Pietro Puppo stava partecipando ad una battuta di caccia quando l’animale l’ha aggredito e ha riportato morsi e fratture. Puppo è stato soccorso e trasportato in codice rosso nell’ospedale San Martino dall’elisoccorso.

Il sito del Secolo XIX scrive che i dettagli dell’aggressione non sono stati ancora chiariti e che l’episodio è avvenuto poco prima delle 14 di domenica 19 novembre. L’uomo ha riportato gravi ferite in seguito all’attacco del cinghiale ed è stato soccorso dal 118 e portato in elicottero dai vigili del fuoco al pronto soccorso dell’ospedale San Martino, dove è ricoverato in codice rosso.

L’uomo è un cacciatore che stava prendendo parte ad una battuta proprio contro i cinghiali. L’uomo, Pietro Puppo, di Masone, ha riportato ferite da morsi alle gambe e la frattura del braccio destro. E’ grave, ma non in pericolo di vita.  A soccorrerlo per primi sono stati gli altri cacciatori che prendevano parte alla battuta.