Rovereto: soffoca la moglie e si uccide sotto un treno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Ottobre 2013 1:46 | Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2013 0:15

Rovereto: soffoca la moglie e si uccide sotto un trenoROVERETO (TRENTO) – Prima la uccide, soffocandola, poi decide di togliersi la vita. Nel giorno in cui la Camera approva il decreto sul femminicidio, va in scena l’ennesima tragedia familiare. Questa volta in Trentino Alto Adige. Protagonisti due giovani coniugi colombiani regolari in Italia protagonisti di una tragedia che assume i contorni dell’omicidio-suicidio.

Il fatto si è consumato nella giornata di mercoledì a Rovereto, in Trentino, per mano di un giovane, 28 anni, Michaele Emmanuel Ocampo Ballestas, che ha ucciso la moglie Jimenez Cuadrado Yurani, 29 anni, soffocandola e poi si è buttato sotto un treno. La donna lavorava in un bar del posto, mentre il marito si era licenziato quindici giorni fa da un locale.

La Squadra mobile di Trento ha scoperto la donna senza vita intorno alle 18, a casa, senza apparenti segni di lite nell’abitazione, ritrovamento avvenuto solo dopo che la Polfer si era trovata di fronte al suicidio di Ocampo Ballestas poco prima delle 12. L’uomo si era buttato sotto il treno che va da Roma a Bolzano e la circolazione era stata bloccata a lungo. Così le due morti sono apparse legate da un filo: prima si è verificata la morte di lei, poi il gesto finale di lui.

I poliziotti nelle prime ore hanno lavorato per escludere l‘azione di terzi nel delitto, ma l’ipotesi appare più che remota. Il medico legale, è giunto in tarda serata da Verona, e la polizia sta indagando col sostituto procuratore di Rovereto Fabrizio De Angelis. Il movente del gesto non appare ancora chiaro e la polizia lavora nel raccogliere testimonianze sulla vita della coppia.