Rovigo, il bimbo ha la febbre alta: mamma chiama l’ospedale e viene insultata dall’infermiera

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 maggio 2018 12:03 | Ultimo aggiornamento: 11 maggio 2018 12:03
rovigo mamma insultata da infermiera

Rovigo, il bimbo ha la febbre alta: mamma chiama l’ospedale e viene insultata dall’infermiera

ROMA – Un nonno di un bimbo che era stato ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale cittadino, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, Ladyblitz – Apps on Google Play] ha denunciato che un’infermiera del reparto di Pediatria di Rovigo, in Veneto, avrebbe insultato la figlia preoccupata per la salute per piccolo.

“Mio nipote che ha 2 anni e mezzo, da qualche giorno aveva febbre alta e non mangiava né beveva – riporta il Messaggero – Domenica perciò il bambino è stato portato al Pronto Soccorso ed è stato ricoverato in Pediatria. Lì una dottoressa l’ha visitato e ha prescritto le cure del caso. È stato tenuto in osservazione fino a lunedì mattina quando è stato dimesso nonostante la febbre fosse ancora attorno ai 39. A casa, però, pur con la terapia, la febbre è salita fino ai 40 – ha aggiunto l’uomo -. Mia figlia allora ha telefonato in reparto chiedendo di poter parlare con il medico per un consulto.” Come farebbe qualunque madre preoccupata.

Al telefono, però, è arrivata la rispostaccia: “Ha risposto un’infermiera che le ha passato una collega – ha specificato il nonno -. Questa, senza curarsi di non farsi sentire, ha esclamato: Dottore, c’è la mamma del bambino dimesso stamattina che rompe i ….”.

L’uomo ha inoltre aggiunto che avrebbe voluto denunciare l’accaduto al direttore sanitario del nosocomio di Rovigo ma di aver soprasseduto perché tutta la famiglia era preoccupata principalmente per lo stato di salute del bambino.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other